Il fatto che il termometro segni 37°C alle 10.30 di mattina è alquanto preoccupante, soprattutto per una ragazza come me che in spiaggia segue l’ombra dell’ombrellone; ma c’è un rimedio ed è un tastino con scritto “A/C MAX” che in pochi secondi genera una tormenta stile circolo polare artico. No, non sono finita in una cella frigorifera ma sulla nuova Citroën DS5 Hybrid4, modello di punta del marchio design premium della Casa francese. La gamma DS negli ultimi anni ha riscontrato molti successi, sia a livello di mercato sia a livello mediatico, si propone a una clientela attenta alle nuove tendenze e desiderosa di linee nuove e inaspettate.

La mia compagna per un giorno è stata la nuova Citroën DS5 Hybrid4, un concentrato di design e tecnologia affiancato da una grande dose di eco-sostenibilità. La tecnologia Hybrid4 dona al passeggero una guida “multimodale”: ibrida “classica”, sportiva, 4 ruote motrici e persino totalmente elettrica.

Ma chi ha detto che per rispettare l’ambiente bisogna dire no alle prestazioni? La DS5 Hybrid4 è capace di sprigionare ben 200 cv con meno emissioni di CO2 (99 g/km), abbinando le prestazioni di un motore Diesel alla nuova tecnologia ibrida.

L’ammiraglia della gamma DS è lunga 453 cm e alta 150, nonostante la lunghezza ha linee slanciate e sportive, si colloca tra il settore C e D, ma risulta un’auto unica nel suo genere. Per le strade di Milano è molto maneggevole e non “dimostra” i suoi 4 metri e mezzo.

Essendo io una donna (e l’auto pure) ammetto di essere negata nei parcheggi, Citroën DS5 Hybrid4 ha la soluzione anche per questo: telecamere e sensori di posizione che si attivano automaticamente mentre si parcheggia. La plancia, rifinita e altamente accessoriata, ricorda quella di un aereo, e ispirata ad un aereo è anche la vista che si gode dall’abitacolo grazie al grande tetto panoramico. Il dettaglio che ho gradito di più, invece, sono gli scarichi posteriori squadrati: GRINTA PURA.

Citroën DS5 Hybrid4 è unica anche per le molte personalizzazioni disponibili sulle varianti della francese post-moderna: Chic, So Chic e Sport Chic e la versione Business per le flotte aziendali.

Altro aiutino (FONDAMENTALE per chi ha una borsa in stile Mary Poppins come la mia) è la tecnologia Keyless Access & Start che riconosce il conducente quando si avvicina, basta semplicemente avere la chiave con sé e l’auto si apre e parte. Una macchina in tutti i sensi NUOVA che reinventa l’ibrido e il mercato.


Citroen DS5 Hybrid: il test drive a ritmo di… di silvioderossi