Il 2013 per Citroen vuole essere un anno di grande rilancio. E quale modo migliore se non sfoderare dal cilindro la versione cabrio della serie che ha fatto le fortune del double chevron, quella della DS3, un auto capace di conquistare 200mila utenti in Europa nell’arco di 30 mesi, il 18% delle vendite di Citroen nel continente insieme a DS4 (da maggio 2011) 65mila unità vendute e DS5 (dal 2012) 35mila unità vendute.
La linea DS, numeri alla mano, è senza dubbio il cavallo di battaglia di Citroen e annoverare nella famiglia francese la DS3 Cabrio identifica la forte volontà di un percorso mirato nell’ottenere successi e consensi dal pubblico.
La filosofia della DS3 cabrio è quella di un auto che risulti un “colpo di fulmine”. Ritrovare la propria personalità nel prodotto, la ricerca del piacere e attributi che rinviino qualcosa della propria immagine.
Proprio per questo motivo la DS3 Cabrio è stata concepita per essere un oggetto automobilistico personalizzato e decisamente unico. Tetto, carrozzeria, conchiglie dei retrovisori, cerchi: tutto è ampiamente personalizzabile. Ben 9 tinte del tessuto del tettuccio elettrico sono state scelte per la DS3 che può vantare circa 1 milione di combinazione utili a disposizione. Praticamente utopico che un cliente possa dunque acquistare una versione di Ds3 Cabrio che non sia l’unica e sola a circolare per le strade d’Europa.
Comfort e tenuta di strada ne caratterizzano le doti migliori e il motore 1.6 turbo da 155cv è un esplosione di gioia durante la guida. Il tetto elettrico si può azionare fino ad una velocità di marcia di 120km/h sia in chiusura che in apertura.
Solo 25kg in più rispetto alla Ds3 berlina e 5 veri posti per una cabrio, caratteristica un unica per il segmento oltre i 245 litri disponibili di bagagliaio il più grande nella categoria delle cabrio.
La chicca, il faro posteriore in 3D definito da me personalmente ipnotico nelle discussioni su Facebook in cui questo particolare ha trovato subito gran fascino e originalità.

Le parole del direttore generale Citroen Italia Pablo Martin Puey durante il lancio DS3 Cabrio a Valencia: “Dobbiamo lavorare di più per arrivare ad ottenere un prodotto sempre più forte e con una nostra gamma che sia distintiva.  Vogliamo crescere in un mercato che è in calo e continuare ad ottenere risultati commerciali importanti dando servizi di ottimo livello. Ds3 nel 2010, Ds4 nel 2011 e DS5 nel 2012. Il 2013 è della DS3 Cabrio”.


Il lancio verrà fatto a febbraio in Francia e in primavera in Italia.  Sono 4 le motorizzazione disponibili e qui potete vedere tutte le caratteristiche tecniche.
I prezzi si aggireranno dai 18 mila ai 25 mila euro in base alla motorizzazione scelta e agli optional a disposizione.
Qui potete leggere anche le impressioni della collega di Motorpad Silvia Pirovano.