Con la Citroen DS3 ti diverti. Con la Citroen DS3 Cabrio ti diverti gasandoti. E lo fai in maniera del tutto naturale guidando mentre ti sembra di stare seduto su una poltrona al cinema guardando sereno un film. Che poi è il mondo che ti circonda. E Valencia è un film per cui vale la pena spendere il prezzo del biglietto. Giusto per intenderci guardate su che scena mi sono soffermato mentre ero sulla strada per El Saler e raggiungevo l’albergo.

La zona lagunare che prosegue sul golfo di Valencia è una cartolina. Sono rimasto li fermo come un fesso per 10 minuti.
Anche la DS3 appena consegnata in prova credo sia rimasta affascinata da tanta bellezza. E tra belli c’è sempre intesa.
L’indomani tour programmato per la città nuova e vecchia. Tappa all’Oceanografico, veloce giro al porto e poi via verso il centro e la piazza centrale, la Placa de la Reina.
Le larghe strade di Valencia permettono una guida rilassante e volendo anche spavalda, la seconda e la terza marcia hanno una spinta eccezionale. Qualcuno e non faccio nomi (vero Michele Ficara) è riuscito a far sgommare la DS3 anche in seconda (il cambio è un giocattolino mica male). Effettivamente i 155cv del motore 1.6 turbo hanno una coppia devastante. Mentre cambi fino ad arrivare anche in sesta marcia su strade di grossa percorrenza ti senti un po’ Sebastien Loeb.

Giretto in centro qualche souvenir di ricordo in tasca e poi… Eh… e poi dovevamo da road map rientrare in aeroporto per riconsegnare l’auto… Ma… Potevo dico io, potevo tralasciare un dettaglio non da poco… E così ho fatto una piccola modifica al navigatore… Guardate dove mi “ha portato”…