Citroen Cactus. Non una concept car, ma un manifesto dei futuri modelli della linea C di Citroen, per una nuova sfida: liberarsi del superfluo, dando valore a tutto quanto contribuisce al benessere. Citroen Cactus, oggetto del desiderio, tutta da vivere, rappresenta una nuovo approccio automobilistico. Un design unico, che assume significati diversi a seconda del tipo di utilizzo, grazie ad un comfort condiviso e a delle tecnologie facili da usare.

Cactus. Tutto ha inizio con la presentazione del concept C-Cactus al salone di Francoforte 2007: un approccio radicale che porta con sé una riflessione di fondo: cosa si aspettano realmente gli automobilisti? Quali prestazioni contano veramente? Questo avvincente esercizio ha portato gli ingegneri e i designer della Marca a rompere gli schemi, guardare i problemi da una prospettiva diversa, per esplorare nuove soluzioni. Un approccio pragmatico, che mira a valorizzare tutto quanto contribuisce al benessere. Citroen Cactus diventa quindi il manifesto di questo nuovo approccio. Una concept-car che preannuncia i futuri modelli della linea C. Appuntamento nel 2014.

Riconciliare estetica e facilità d’utilizzo. Il design di Citroen Cactus risponde alla ricerca di un preciso equilibrio tra volumi mirati ed efficienza, da applicare fino ai minimi dettagli. Tenere solo l’essenziale e ottimizzare, per arrivare a una forma di perfezione naturale. Questo approccio ha permesso ai designer di staccarsi dai codici tradizionali dell’auto per esplorare soluzioni ingegnose e prestazioni efficienti.

LEGGI ANCHE

Salone di Francoforte 2013: la Citroen Cactus non passa inosservata, gallery

Salone di Francoforte 2013: Citroen Cactus, linea che colpisce

Salone di Francoforte 2013: Cactus, l’oggetto misterioso della Citroen