Chi non ricorda la mitica Citroen Méhari? La vettura scoperta tuttofare che ancora oggi troviamo in alcune aree turistiche, dove è possibile noleggiarla per viaggiare con il vento tra i capelli? Beh, adesso sta per tornare, con tutto l’interesse del caso.

Infatti, un concept basato sulla C4 Cactus, l’originale crossover del Double Chevron, debutterà al salone di Francoforte, a settembre. D’altra parte, la Casa francese è tornata a realizzare modelli di grande originalità e profondo impatto emotivo e questo concept sposa perfettamente la sua filosofia costruttiva.

Sarà una vettura che è stata descritta “fresca e rigenerante”, in grado di rivisitare “lo spirito della leggendaria Méhari”. Insomma, le premesse sono decisamente importanti e, a questo punto anche le aspettative sono alte, perché la C4 Cactus è senza dubbio una vettura molto accattivante sia nella linea che nelle dotazioni; quindi la Méhari di nuova generazione non potrà certo essere da meno.

Probabilmente, ma siamo esclusivamente a livello d’ipotesi, il tetto sarà in tela, per replicare lo spirito della vettura originale, quindi bisognerà studiare una soluzione che sia, nello stesso tempo pratica e resistente. Ad ogni modo bisognerà attendere il 15 settembre per vederla e per saperne di più, a meno che altri rumors non trapelino prima di questa data.

Certamente, l’accoglienza che il concept in questione riceverà in occasione del salone di Francoforte sarà determinante per un’eventuale messa in produzione. Quindi, ancora una volta i saloni si rivelano una cartina al tornasole per saggiare il gradimento del pubblico sui potenziali nuovi modelli.

La Mèhari di nuova generazione, visto che prenderà vita dalla Citroen C4 Cactus, dovrebbe avere sotto il cofano un motore preso in prestito da quest’ultima, magari il 3 cilindri 1.2 sovralimentato da 110 CV, oppure il 1.6 HDI da 100 CV.

E’ ancora presto per dirlo, ma è chiaro che si tratta di un’auto che sta suscitando molta curiosità tra gli appassionati e tra tutti gli addetti ai lavori.