Da una parte i panorami mozzafiato dell’Alta Badia, dall’altro le prestazioni uniche nel suo genere della nuova Citroen C4 Cactus. Un connubio che ha dato vita ad immagini spettacolari, dove la natura e l’auto, circondata da verd e cavalli, risalta nella pienezza della sua potenza e della sua audacia.

Un buon motivo per visitare le Dolomiti, ma anche per usare la propria auto. Perché se è vero che la montagna con la sua pace e i suoi grandi spazi ti mette davvero a tuo agio, è anche vero che è una scusa bella e buona per poter usare la propria vettura.

Immagini, fotografie, escursioni a piedi, in bicicletta oppure percorrendo le strade di montagna a bordo di una Citroen C4 Cactus, dal cui tetto panoramico non si perde neanche una delle infinite cime che svettano verso il cielo bucando l’orizzonte a 360 gradi.

Citroen Cactus si armonizza istintivamente con il paesaggio per le sue superfici essenziali e lisce, non invadenti, e i volumi fluidi che allontanano qualsiasi idea di aggressività.

E all’interno, protetti dagli Airbump, tanto spazio utile ricavato integrando gli Airbag nel padiglione.

Qualunque sia il motore Euro6 scelto, BlueHDi o PureTech 3 cilindri, la Citroën Cactus si arrampica agilmente sui tornanti verso Passo Gardena o Passo di Campolongo e scivola lungo la panoramica per Valparola dove abbandonare la Cactus per un calesse trainato dai cavalli avelignesi sembra quasi un tradimento.