I lavori di sviluppo sulla Citroën C3 Max svoltisi settimana scorsa sul tracciato di Voghera hanno dato i primi frutti. Nel quarto round stagionale del Campionato Italiano Turismo Endurance all’Autodromo di Pergusa (En), la neonata di casa Citroën si aggiudica il gradino più alto della Seconda Divisione con uno splendido primo posto. Già il secondo piazzamento di gara uno faceva presagire la potenzialità della Citroën C3 Max ma le carte vincenti sono state sicuramente l’affidabilità della vettura e la costanza dei due piloti, Alessandro Baccani e Dario Pennica, ai quali vanno i ringraziamenti da parte di Citroën Italia e di 2T Course & Reglage.

“In occasione della conferenza stampa tenutasi lo scorso 8 luglio avevamo espresso la convinzione che saremmo saliti sul gradino più alto del podio prima della fine dell’anno - ha dichiarato Massimo Arduini, Team Principal di 2T Course & Reglage -. Ma non pensavo che succedesse così presto, visto che abbiamo in programma ulteriori aggiornamenti che arriveranno entro metà settembre. Aggiornamenti che renderanno la C3 Max ancora più performante. Bastava guardarla sui cordoli per comprendere che con maggiori cavalli avrebbe potuto lottare per la posizione assoluta. Mi permetto poi di dire che oggi, da tifoso Ferrari, è per me una doppia gioia vedere sul gradino più alto i due brand a me più cari”.

Oltre alla vittoria in gara-2 nella Seconda Divisione anche un buon quinto posto assoluto nella classifica finale, comandata da Valentina Albanese con la Seat Leon Racer. Dopo la pausa estiva, la Citroën C3 Max tornerà nuovamente in pista per il quinto round del Campionato Italiano Turismo Endurance nel weekend del 12-13 settembre presso l’Autodromo di Vallelunga.

CITE Pergusa, classifica gara-2
1. Albanese (Seat Leon Racer) 22 giri in 45’46″733, alla media di 142,677 km/h
2. Valli-Montalbano (BMW M3 E90) a 4″924;
3. Milani-Ferraris (Cinquone) a 1 giro
4. Del Castello-Del Castello (BMW M3 E46) a 2 giri
5. Pennica-Baccani (Citroen C3 Max) a 4 giri
6. Fantilli (Alfa Romeo 147 Cup) a 4 giri
7. Palermo (Renault Clio) a 4 giri
8. Ghione-Costamagna (Seat Leon GPL) a 5 giri
9. Rizzuto-La Barbera (BMW) a 6 giri
10. Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46) a 7 giri.