Nella trasferta più lunga e sul circuito più temuto per le medie elevate e le brusche frenate, arriva il primo podio per la Peugeot RCZ-R nel Campionato Italiano Turismo Endurance. Le temperature calde e i lunghi rettilinei di Pergusa non hanno creato problemi alla vettura e ai piloti. Anzi la coppia di giornalisti composta da Dario Pennica e Gianluca Mauriello, esordiente nel campionato, ha conquistato un quinto e un terzo posto assoluto, oltre alla doppia vittoria di classe.

Dopo tre anni di gare fatte di costanza e regolarità, la Peugeot RCZ-R con i colori di Peugeot Italia è salita sul podio assoluto della specialità, a fianco di vetture spinte da motori di maggiore cilindrata e potenza. I due piloti hanno potuto conoscere al meglio la vettura solo nel weekend di gara e i risultati sono migliorati giro dopo giro. Specialmente nella sfida del pomeriggio, la coppia di piloti-giornalisti siciliani ha saputo sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla gara, arrivando a un fantastico podio assoluto e all’ennesima vittoria di classe.

Un risultato che conferma l’ottimo lavoro del team e l’aspetto propedeutico e prestazionale della Peugeot RCZ-R, che nasce da un progetto Peugeot Sport ma che quest’anno ha beneficiato di uno sviluppo tecnico da parte del team 2T Reglage & Course: “Siamo molto soddisfatti – ammette il team manager Massimo Arduini -. I piloti e tutta la squadra 2T Reglage & Course hanno lavorato nella maniera migliore e il primo podio assoluto firma un bel weekend di agonismo al vertice. Due anni orsono io e il collega Lorenzo Facchinetti eravamo arrivati quarti assoluti e primi di categoria a Misano Adriatico, ora è arrivato il podio che spero sia di buon auspicio per l’ultima gara di Imola tra un paio di settimane”.

Nelle prime prove era emerso un piccolo problema: la differenza di altezza tra Pennica e Mauriello creava qualche difficoltà nel trovare il giusto compromesso nella corretta posizione di guida. Il problema è stato brillantemente risolto con un cuscino particolare: quello della nonna di Mauriello, un cuscino in pizzo di oltre 40 anni che ha decisamente portato fortuna.

CAMPIONATO ITALIANO TURISMO ENDURANCE (VI° appuntamento)

CLASSIFICA GARA 1.
1) Brigliadori-Montalbano (SEAT Leon Cupra LR PAI Tecnosport) , 26 giri in 50’20.062 a 153,33 km/h; 2) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) a 1’01.168; 3) Moccia-Busnelli (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 1’18.945; 4) Gurrieri (Renault Clio LRM) a 1 giro; 5) Pennica-Mauriello (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 2 giri. Giro più veloce n. 11 di Moccia in 1’50.258 a 161.62 km/h.

CLASSIFICA GARA 2.
1) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) , 24 giri in 50’27.927 a 141,16 km/h; 2) Brigliadori-Montalbano (SEAT Leon Cupra LR PAI Tecnosport) a 4.510; 3) Pennica-Mauriello (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 1’55.340; 4) Moccia-Busnelli (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 5 giri; 5) Gurrieri (Renault Clio LRM) a N.C.. Giro più veloce n. 19 di Moccia in (1’50.421 a 161.38 km/h.

LEGGI ANCHE

CITE 2014: Peugeot RCZ raddoppia a Misano

Il racconto in pista con la Peugeot RCZ-R Evo

Peugeot RCZ Racing Cup 2014: un’emozionante terza stagione di gare

Peugeot RCZ R Cup 2014: un 1.6 da oltre 300 cavalli,

Peugeot RCZ Track Day: dalla R alla Racing Cup, il ruggito del Leone

Peugeot ritorna alla Dakar dal 2015 

Peugeot Rally 2014: le antiche glorie e gli assi di oggi

Peugeot Sport Rally: viaggio nel reparto corse della casa francese