Nel CIR 2016 Peugeot Italia schiererà al via la 208 T16, al suo terzo anno di attività agonistica. La vettura sarà sempre affidata all’equipaggio Paolo Andreucci-Anna Andreussi portata alla vittoria nelle due ultime stagioni. Nel 2015 la coppia UcciUssi ha conquistato quattro degli otto appuntamenti del CIR (Sanremo, Targa Florio, San Marino, Friuli) e il secondo posto nella categoria WRC2 (ottavo assoluto) al Rally d’Italia – Sardegna, l’unica prova del Mondiale Rally disputata.

E tra nuovo regolamento (con doppia gara il sabato e la domenica) e caccia al decimo sigillo, la coppia più affiatata del rally è ancora affamata: “Se nel 2014 il nostro obiettivo era essenzialmente di sviluppare al meglio l’allora debuttante 208 T16, l’anno scorso abbiamo dimostrato che questa vettura ha il carattere della vincente – dichiara Paolo Andreucci -. Proprio per questo iniziamo la nuova stagione con ottimismo, per lottare, come sempre, per il gradino più alto del podio. Certo, la concorrenza non starà a guardare, pronta a darci filo da torcere, ma questo è il bello delle corse. Comunque, noi sappiamo di poter dire la nostra ancora una volta perché disponiamo di un’ottima vettura, del supporto di partner tecnici importanti come Total e Pirelli e, perché no, di un equipaggio ancora sempre molto motivato”.

Dopo l’esperienza vincente dell’anno scorso, anche in questa stagione Peugeot Italia riproporrà il Peugeot Rally Junior Team schierando una 208 R2 che parteciperà al Campionato Italiano Rally Junior, serie riservata ai piloti Under 25: “Per il terzo anno Peugeot Italia scende in campo in prima persona nella formazione dei nostri futuri campioni, offrendo ad uno dei giovani equipaggi più promettenti l’opportunità di disputare un’intera stagione all’interno di una squadra ufficiale. Ciò consentirà loro di acquisire una preparazione che sarà certamente utile nel proseguo della loro carriera che gli auguro sia da professionisti – sottolinea Eugenio Franzetti, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di PSA Italia -. Il Peugeot Rally Junior Team è un impegno importante per noi, anche da un punto di vista economico; per lo sport tricolore deve invece essere uno sprone a dar fiducia ed opportunità ai nostri giovani talenti per facilitarli nella crescita sportiva e nell’inserimento in campo internazionale dove il tricolore è oggi poco rappresentato”.

La 208 R2 del Peugeot Italia Rally Junior Team sarà affidata quest’anno a Giuseppe Testa (22 anni), “navigato” da Daniele Mangiarotti (30 anni): “Dire che sono felicissimo di essere entrato a far parte della famiglia Peugeot è dir poco – dice Giuseppe Testa -. Nel 2015 sono stato selezionato dal Progetto Aci Team Italia grazie al quale ho partecipato a due gare del WRC con la Peugeot 208 R2, ed ho anche preso il via del Campionato italiano rally Junior, sempre con la 208 R2. Lo scorso anno ho avuto vicino Paolo e Anna come tutor. Quest’anno avrò la fortuna di poter condividere con loro tante sensazioni a caldo che sono sicuro arricchiranno tantissimo la mia crescita professionale e di vita. Con Daniele Mangiarotti, poi, c’è un ottimo rapporto e questo ci aiuterà molto in gara”.

Gli fa eco Daniele: “Essere con Giuseppe nel Team Peugeot Sport Italia, che insieme a Paolo e Anna ha vinto il nono scudetto Piloti e Costruttori Rally, è fantastico. Sarà bellissimo essere all’interno di una squadra ufficiale, per me che ho sempre corso con team privati. Voglio assimilare quanto più possibile perché un’annata cosi ha un valore di crescita unico”.