Quello che proponiamo oggi è una specie di talent scouting, ovvero forniamo qualche informazione per conoscere un po’ meglio il mondo del motociclismo e per farlo, lasciamo da parte i vari Valentino Rossi, Marco Simoncelli, Andrea Dovizioso, e ci concentriamo invece sul motociclismo giovane e rosa.

È la rivista Moto Sprint che ne parla e noi accogliamo il loro input per entrare un attimo più addentro nell’universo femminile che giro attorno alle due ruote. Come nel mondo del ciclismo che al maschile fa molto spettacolo, anche nel motociclismo esistono molte donne che praticano lo sport con dedizione e competenza.

Una di queste, una stella in erba, è Chiara Fontanesi, che non ha ancora raggiunto la maggiore età, ha 17 anni, è nata a Parma e promette di far crescere il buon nome del motociclismo italiano nel mondo. Lo scorso anno si è classificata quarta nel mondiale femminile. Quest’anno, finora, ha vinto un solo GP ma ha ottenuto altri 5 piazzamenti utili: 3 volte seconda e 2 volte terza.

Quel che le chiedono gli intervistatori è di svelare il suo segreto e le sue ambizioni. È chiaro che dopo la cancellazione delle ultime due gare valide per il mondiale, la Fontanesi non ambisce certo al titolo iridato. Ma avere una sola chance per ribaltare la situazione le fa tirare fuori una grinta invidiabile.

Lei, poi, dichiara di avere dalla sua parte il sostegno della famiglia. Il suo team, formato anche da un ottimo meccanico (Silvio Ziveri) e da un preparatore atletico attento (Mauro Riccò), è definito dalla campionessa italiana “a gestione familiare”.