La chiamata di emergenza arriverà anche sulle moto che potrebbero seguire la strada già intrapresa dalle auto. Nell’aprile 2018, infatti, toccherà alle quattro ruote essere dotate di sistema di emergenza eCall, che sarà in grado di chiamare automaticamente i soccorsi in caso di incidente o legato a un malore del guidatore.

Ora l’Acem (European Association of Motorcycle Manufacturers) sta valutando un progetto simile per le due ruote che potrebbe essere presentato a dicembre 2017. Una nota dell’associazione delle industrie motociclistiche europee, riportata anche dall’ANSA, sottolinea come il progetto sarebbe ancora nella fase iniziale di valutazione: in primis c’è da capire come l’apparecchio possa essere integrato e funzionare su moto, scooter, tre ruote e tutti gli altri mezzi “ibridi” considerando che hanno dinamiche di guida differenti che portano a reazione differenti e più complesse rispetto alle auto.

Il gruppo di studio che lavora al progetto HeEro è formato da diverse case costruttrici BMW Motorrad (che ha già brevettato un suo sistema), Yamaha, Honda, KTM e Piaggio. Insieme a Bosch e al Politecnico di Milano, il progetto punta a verificare i requisiti tecnici e tecnologici necessari per l’applicazione dell’eCall dedicato alle due ruote e presentarli entro dicembre 2017: “E’ essenziale definire uno standard comune europeo per i sistemi eCall per moto ed è quello che stiamo facendo - ha affermato Antonio Perlot, segretario generale dell’ACEM -. L’industria motociclistica crede che il lavoro in corso possa essere utile per raggiungere questo e altri rilevanti risultati tecnici”.

Per il progetto si guarda anche alle casistiche di incidenti stradali grazie ai dati registrati dalle Forze dell’ordine. Obiettivo sviluppare una soluzione semplice e adottabile da tutti i costruttori, che possa essere diffusa in modo capillare sul mercato ed essere accettata anche da parte degli utenti. Motivo per cui è stato lanciato un sondaggio europeo (fino a luglio) per raccogliere le opinioni di tutti motociclisti e scooteristi. Qui il link al sondaggio.