Un ragazzo sorridente, un pilota talentuoso, così la maggior parte dei giornalisti e degli sportivi ricorda Marco Simoncelli. Ma chi era veramente Sic?Un pilota italiano di 24 anni, nato a Cattolica, che ha iniziato la sua carriera motociclistica con le minimoto. Da molti era considerato l’erede di Valentino Rossi di cui era un vero amico.

Simoncelli viveva a Coriano e con Valentino si allenava sulla stessa pista. Rivali e amici da sempre, così come con Andrea Dovizioso l’altro romagnolo che brilla nella classifica iridata del motoGP.

Nel 2002 Marco Simoncelli si aggiudica il titolo europeo nella classe 125 e con l’Aprilia, nel circuito di Brno, fa il suo esordio nella competizione mondiale.

Deve aspettare ancora due anni, fino al 2004 per portare a casa qualche successo. La Spagna gli porta fortuna, tanto che nel 2006 riesce a mettersi in evidenza nella categoria 250. La sua squadra all’epoca era la Gilera.

Sulla 250 deve gareggiare parecchio, tre stagioni, prima di conquistare il titolo iridato. La grande soddisfazione arriva nel 2008, anno in cui conquista sei vittorie ed ottiene il lascia passare per entrare nel MotoGP.

Il 2011 è stato un anno molto importante per Sic che si è distinto soprattutto nelle sessioni di prova, conquistando due pole, sul circuito olandese e su quello catalano. In molte gare è caduto, ma mai ha pensato di gettare la spugna.

Leggi il nostro speciale su Marco Simoncelli:

Addio Super Sic

La dinamica dell’incidente di Sic

Il racconto dei soccorsi

Chi era Super Sic

Il ricordo degli altri piloti


Il nostro ricordo di Simoncelli