Conto alla rovescia per la finalissima di Champions League 2016, in programma sabato 28 maggio a Milano tra Real Madrid e Atletico Madrid. Un appuntamento importante per tifosi, appassionati e sponsor. Tra questi c’è Nissan, leader globale nel settore dei veicoli 100% elettrici, che in qualità di partner ufficiale automotive mondiale della competizione calcistica più prestigiosa d’Europa, fornirà oltre 100 veicoli elettrici alla UEFA e agli sponsor associati per accompagnare ospiti e collaboratori durante il fine settimana.

Nissan avrà inoltre l’onore di trasportare il trofeo della UEFA Champions League con un e-NV200 creato appositamente per l’occasione, che porterà la coppa al “Fan festival” di Piazza Duomo giovedì 26 e dove resterà fino alla partita. Prima della finale di sabato 28 maggio, una speciale Nissan Leaf accompagnerà il trofeo allo stadio di San Siro, come previsto dalla UEFA Trophy Parade.

Per l’evento Nissan in partnership con A2A ha installato 12 colonnine di ricarica rapida pubbliche che rimarranno gratuitamente in lascito alla città anche dopo la Finale: “La finale di Milano di questo fine settimana rappresenta l’apice di un altro anno emozionante al fianco della UEFA Champions League – ha detto Gareth Dunsmore, Director of Electric Vehicles di Nissan Europe -. Abbiamo iniziato questo viaggio lo scorso anno ed è stato per noi un piacere fornire veicoli elettrici e punti di ricarica a Berlino. Il viaggio continua anche quest’anno con la finale di Milano. Il legame consolidato che abbiamo sviluppato con la UEFA ci ha consentito di assicurare interventi positivi e duraturi in termini di sostenibilità a beneficio di entrambe le città nel corso delle prime due stagioni come sponsor della UEFA Champions League”.

Nissan auspica che le stazioni di ricarica rapida realizzate a Milano, ed inaugurate la scorsa settimana in partnership con A2A, saranno decisive per lo sviluppo di una mobilità 100% elettrica e che rimarranno a disposizione dei cittadini anche dopo la finalissima. Un altro passo avanti per rendere le tecnologie a zero emissioni accessibili.