Non importa il consistente numero di campagne di sensibilizzazione: mandare messaggi o addirittura scattarsi delle selfie mentre si è al volante (clicca qui per saperne di più) è un vizio che probabilmente molti guidatori non si toglieranno mai.

Un’altra testimonianza arriva da Charlotte, Nord Carolina, Stati Uniti. In un giovedì mattina alquanto trafficato, Courtney Sanford, giovane 32enne, si stava recando a lavoro, ma qualcosa non è andata come doveva.

La giovane donna ha perso la vita dopo un frontale contro un camion dell’immondizia. A causare la tragedia sarebbe stata l’incoscienza della donna che, come rivelato dalla polizia poco dopo, avrebbe postato sui social delle selfie solamente qualche minuto prima, seguito da uno stato su Facebook.

La canzone Happy mi rende felice.”, le ultime parole postate da Courtney sul social, visibili solo ai suoi amici, e secondo le autorità lo stato è stato pubblicato alle 8:33, mentre la prima chiamata ricevuta al 911 sarebbe arrivata all’incirca un minuto dopo. Una questione di secondi, quindi, che sono costati con la vita alla giovane del Nord Carolina.

Delle immagini dopo l’incidente mostrano come l’auto della giovane donna fosse finita fuori strada dopo l’impatto, andando ad incastrarsi tra gli alberi. Dopo qualche minuto il veicolo avrebbe anche iniziato a prendere fuoco.

In pochissimi secondi, una vita è stata spezzata appena in tempo per dire ad alcuni amici che era felice” ha dichiarato un officiale portavoce presente sul luogo dell’incidente, aggiungendo “Per quanto possa essere triste, è un macabro promemoria per tutti. Bisogna solamente fare attenzione quando si è alla guida“.