Mentre si fa ancora fatica ad archiviare la stagione automobilistica dopo un gran premio ricco di effetti speciali come quello di Singapore, si pensa già alle gare del 2012 che porteranno in pista delle novità strutturali per i piloti.Se sentiamo parlare di novità nella Formula 1, il pensiero corre al Gran Premio inglese in cui la Fia, con la questione degli scarichi, ha gettato nel panico le scuderie di mezzo campionato. Modifiche, per altro, che non sono state definitive.

Passi indietro e grandi rivoluzioni continuano a scandire il tempo della Formula 1 dove uno degli argomenti non toccati resta quello degli pneumatici. Per quanto possano essere fastidiosi e poco performanti, la Pirelli ha vinto la fornitura triennale e quella resta.

Una piccola novità nel 2012, però, riguarda la sicurezza dei piloti che all’interno della loro monoposto, possono trovarsi anche in situazioni pericolose. Dal prossimo anno, potrebbe arrivare una richiesta ufficiale alle squadre di proteggere meglio l’abitacolo degli sportivi.

Per esempio si potrebbe adottare una calotta con il parabrezza più lungo o addirittura predisporre una struttura tubolare al di sopra dell’abitacolo. Soluzioni che sono ancora nell’ambito della teoria ma che sicuramente hanno pro e contro.

È migliorata la sicurezza, ma bisogna rivoluzionare la struttura delle macchine che potrebbero perdere competitività. Un’alternativa alle soluzioni precedenti risiede nell’adozione di un casco rinforzato attraverso l’introduzione dei una fibra sintetica: lo zylon.