Arriva in Italia il car sharing Toyota realizzato con vetture ibride e già attivo in Irlanda, dove è stato inaugurato a Dublino lo scorso giugno. Il servizio si chiama Yukõ (che in italiano significa andiamo) ed è stato attivato a Forlì come città scelta della seconda nazione pilota, l’Italia.

A comporre la flotta del car sharing saranno sette Toyota Yaris Hybrid, equipaggiate con cerchi in lega, touchscreen con navigatore, retrocamera e Bluetooth. Gli utenti del servizio potranno accedere gratuitamente alle ZTL e parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, previa autorizzazione da chiedere al comune, dato che per tutte le vetture ibride, anche private, la città offre l’accesso gratuito in ZTL.

Il servizio partirà a metà novembre 2016 e sarà attivo 24 ore su 24: ancora da comunicare le tariffe che includeranno i costi di esercizio del veicolo, benzina inclusa, mentre la prenotazione avverrà solo tramite web e non via app, almeno per il momento. Il car sharing Toyota non sarà proprio a flusso libero dato che le vetture saranno collocate in strada nei punti di maggiore richiesta e nel parcheggio prescelto.

Yukõ rappresenta il primo progetto in Italia di car sharing ibrido – spiega l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Andrea Carlucci -. Un successo per il nostro brand, sempre alla ricerca di nuove soluzioni dedicate alla mobilità sostenibile, al servizio dei cittadini e dell’ambiente”.