Loris Capirossi, il re dei centauri classe 1973 ha deciso da tempo di chiudere la sua carriera a Valencia, ma all’appuntamento arriva pieno di malinconia e tristezza per la morte di un amico.Tornare in sella dopo i funerali di Marco Simoncelli è dura per tutti i piloti che hanno ancora scolpito nella mente quell’incidente fatale per il collega di Coriano.

Ai suoi funerali sembrava distrutto dal dolore Loris Capirossi che ha partecipato alle esequie in compagnia della sua fidanzata. Consapevole di voler dare l’addio alle due ruote, ma stavolta in modo dimesso.

Loris Capirossi i numeri ce li ha tutti per appendere il casco al chiodo pieno di soddisfazione: 29 vittorie in gara, tre volte campione del mondo, uno nella classe 125 e due nella 250, 99 podi e 41 pole position.

Il Gran Premio di Valencia sarà l’ultima tappa della sua gloriosa carriera ma la festa è rimandata a momenti più felici. Il ricordo di un amico come Simoncelli costringe questo campione a rifugiarsi nella tristezza.

Affronterà il circuito a tutta, nel migliore dei modi e nella speranza di portarsi a casa anche il primo posto. Tutti devono farlo per Sic , anche se il dolore è ancora fresco.