Jenson Button, lo diciamo a ragione, ormai si può considerare davvero il pilota più presente nei quotidiani di Formula 1 che sono usciti in edicola anche d’estate. La pausa estiva, infatti, non ha arrestato affatto la sue esternazioni. Ecco allora qualche altro pettegolezzo. 

Button è stato protagonista, in positivo e in negativo, dei gossip della Formula 1 di questa stagione. Per esempio per il fatto di aver detto di chiudere con la Ferrari una trattativa che in realtà non è stata mai avviata, per poi portarsi a criticare e pungolare i leader iridato Alonso e la F2012.

Adesso torna a fare qualche esternazione sulla sua condizione e sul destino del Circus. Ecco le sue parole, tratte da una lunga intervista ad Autosprint:

Le prime gare sono andate bene e lo sappiamo tutti. Poi ne abbiamo avute di molto difficili avendo provato molte cose nuove con assetti sbagliati. Abbiamo davvero provato tante opzioni d’assetto perché non riuscivamo a mandare in temperature gli pneumatici e non ne capivamo il comportamento. Da due gare a questa parte abbiamo deciso di tornare al set-up standard e le cose sono andate decisamente meglio. Peccato che, in questo periodo di tempo nel quale ho faticato, ho perso un sacco di punti e sono indietro in classifica…

E’, in un certo qual modo, colpa mia. Se mi trovo in questa situazione lo devo principalmente alle mie scelte. però volevo continuare, insistere su quei setting ed in quella direzione. Negli ultimi tre GP è arrivato qualcosa di molto interessante sulla Mp4-27, che ci ha fatto fare il salto di qualità.