Nuovi bus elettrici sono in arrivo a Milano che entro la fine del 2016 dovrebbe contare su almeno altri 10 mezzi a emissioni zero. E’ questo l’annuncio che il presidente e direttore generale di Atm, Bruno Rota, ha lanciato dagli studi di Class CNBC durante la trasmissione Caffè Affari: “Il Piano di investimenti 2016 di Atm si articolerà su tre piloni principali – ha spiegato Rota -. L’acquisto di nuovi treni Leonardo per la linea verde e per la linea rossa; l’ampliamento del deposito di Gallaratese; il primo ordine di bus elettrici e la prosecuzione del piano globale di rinnovo di mezzi di superficie”.

La gara prevede che Atm si doti in città di 10 nuovi bus elettrici a tre porte e a pianale ribassato per venire incontro alle necessità dei diversamente abili: “E’ un progetto importante, innovativo e anche piuttosto oneroso - ha proseguito il numero uno di Atm -. I bus elettrici costano quasi il doppio dei bus a gasolio, ma i miglioramenti di margine hanno liberato risorse cospicue che ci consentono di proseguire nel nostro importate programma di investimenti che sono immediatamente percepibili dagli utenti, soprattutto in termini di qualità del servizi”.

I bus saranno destinati alle linee del centro. L’avvio della procedura di gara avverrà a fine gennaio 2016, mentre le prime immatricolazioni dei bus elettrici saranno effettuate probabilmente entro la fine del 2016. La previsione di percorrenza per ciascun mezzo è di 45 mila chilometri l’anno e i bus elettrici dovranno avere un’autonomia di almeno 150 km a impianto di climatizzazione inserito: “Procediamo con molta prudenza, perché è una tecnologia ancora in rapidissima evoluzione e vogliamo poter contare sulla possibilità di avvalerci di ogni novità” ha concluso Rota.

Dal 1 dicembre a Milano è entrato in servizio il terzo treno Leonardo sulla M2 ed entro Natale saranno sei i nuovi treni, composti da 6 carrozze completamente comunicanti (90 km/h la velocità massima e minori consumi energetici fino al 25%), in servizio sulla M2 mentre l’ultimo entrerà in azione entro fine febbraio 2016. Altri 20 nuovi treni sono destinati alla linea 1 e arriveranno nel 2016.