La presentazione della Ferrari è stata rimandata per neve e quindi i veli della nuova monoposto di Maranello sono stati tolti sul web. Il fatto di modificare lo sviluppo dell’evento non ha condizionato le dichiarazioni.Stefano Domenicali sottolinea che la Ferrari per adeguarsi al regolamento della Fia 2012 ha dovuto cedere qualcosa al design. D’altronde anche molte altre squadre hanno dovuto fare lo stesso.

Ultima in ordine cronologico la E20 di Raikkonen e Grosejan che come le “colleghe” ha un gradino sul muso che la rende brutta. Tutti però, interrogati dai giornalisti, insistono sulle caratteristiche motoristiche e dichiarano vincenti le scelte tecniche delle singole squadre.

Domenicali indugia nell’incoraggiamento dei piloti, Massa e Alonso. Quest’ultimo, poi, cerca di mettere nero su bianco i buoni propositi per la prossima stagione.

Sembra quasi il primo giorno di scuola o l’ultimo giorno dell’anno. La volontà di Alonso, piena di ottimismo, è quella di raccogliere più punti possibile.

E’ vero, dice Alonso, a guardarla la Ferrari è molto cambiata rispetto agli ultimi due anni. Lui è alla terza stagione con la Rossa e sembra che forza e determinazione caratterizzeranno la stagione 2012.

Alonso, dalla vettura e da se stesso, vuole il massimo. Lottare per il titolo vuol dire, per lui, raccogliere da subito più punti possibile e tornare in vetta alla classifica.