La Bugatti Veyron è stata un’auto che ha richiesto uno sviluppo particolare, una vettura carica di eccessi con il suo motore W16 con 4 turbo, capace di accendere gli entusiasmi di appassionati e collezionisti per via della sua potenza superiore a 1.000 CV e per i suoi record di velocità che hanno infranto il muro dei 400 km/h. Adesso, la produzione è quasi terminata e l’ultimo esemplare sarà festeggiato al salone di Ginevra.

Recentemente, il presidente dello storico Marchio, Wolfgang Durheimer, aveva annunciato che erano rimasti solo 8 esemplari in vendita, che non sono pochi per una hypercar dal costo stellare, ma a quanto pare tutti hanno trovato un facoltoso acquirente.

Così, lo stesso Durheimer, parlando con i colleghi di Auto Motor und Sport, ha dichiarato che festeggerà l’arrivo della Veyron 450°, l’ultima della produzione, al salone di Ginevra. Ma non è tutto, ha ammesso che quest’ultima vettura sarà costruita nel corso dell’anno.

Inoltre, parlando del modello che sostituirà la Veyron, ha affermato: “gran parte dei nostri clienti sono collezionisti di oggetti artistici e sanno che ci vuole tempo per realizzare un’opera d’arte”. D’altra parte, ci sono aspettative elevatissime su questo modello che non dovrà solo convincere ma stupire. “Deve fare meglio dell’auto che sostituisce sotto ogni aspetto, e rendere il meglio ancora migliore”.