Il BSB 2016 vedrà ai nastri di partenza anche Leon Haslam che correrà per il Green Team Kawasaki BSB, JG Speedfit Kawasaki sulla nuova Ninja ZX-10R. Il pilota inglese saluta il Mondiale SBK e Aprilia con cui aveva conquistato due vittorie e il quarto posto nel Mondiale 2015. Haslam non ha rinnovato il contratto con il team italiano e ha deciso di tornare a correre in Inghilterra dopo l’accordo con la JG Speedfit: “Non vedo l’ora di provare una Kawasaki. Ho preso la decisione di tornare a correre nella BSB qualche mese fa e quindi ho cominciato a guardarmi intorno, valutando diverse opzioni” ha spiegato un raggiante Haslam che vuole lottare per il titolo.

Haslam guiderà la terza Kawasaki del team, affiancando James Ellison e Peter Hickman, fresco vincitore del Macau GP: “Siamo lieti di dare il benvenuto a Leon, uno dei piloti più vincenti in Superbike - si legge nella nota diffusa dal team – Siamo sicuri che nella prossima stagione non sarà una comparsa, ma uno dei protagonisti”. Haslam vanta 209 gare in SBK con 38 Podi e 3 Superpole e nel 2010, quando correva con Suzuki, ha dato parecchio filo da torcere a Max Biaggi nella corsa al primo titolo iridato del pilota romano nelle derivate della serie.

Aprilia ha concentrato tutti i suoi sforzi per il progetto in MotoGP ma dopo aver “bruciato” Marco Melandri, vicino all’accordo con MV Agusta, si allontana sempre di più dal Mondiale SBK: la factory di Noale ha messo a disposizione dei team clienti le RSV4 RF ma il prezzo chiesto è troppo alto per i team privati. Secondo la Gazzetta dello Sport, l’azienda veneta ha chiesto 1.8 milioni di euro e ha rifiutato la proposta dell’affermato Team Milwaukee che ha poi trovato l’accordo con BMW Motorrad. Tra le parti pare ci fosse un gap di 800.000 euro.

Haslam ha quindi scelto di correre il campionato BSB 2016 con il Green team Kawasaki aspettando magari che si liberi qualche sella per il Mondiale, dove non correrà nemmeno il giovane Lorenzo Savadori che ha vinto l’ultimo titolo iridato in Superstock proprio con Aprilia.