Chi è Giancarlo Bruno? I fan della Formula 1 lo conoscono come la voce tecnica delle telecronache mondiali. Ecco perché una sua opinione riguardo l’avvio di stagione, assume una certa rilevanza. Un’affermazione interessa soprattutto: quella sull’allontanamento di Costa.

Giancarlo Bruno, oltre ad essere il tecnico chiamato a commentare le telecronache mondiali, è anche un ingegnere della Gabriele Tarquini nel WTCC. Con lui, una nota rivista di automobilismo ha provato a commentare l’avvio della stagione.

Secondo Bruno, all’inizio della stagione Montezemolo ha chiesto ai suoi una vettura in grado di vincere i gran premi e il Mondiale di F1, ma interpretando le norme definite dalla Fia e portando queste all’estrema potenza.

Insomma una macchina che sapesse sfruttare alla perfezione i principi dell’aerodinamica. Per incrementare la velocità della vettura e portarla ai livelli dei suoi avversari, sono state apportate numerose modifiche.

Nonostante gli sforzi dei tecnici, però, la vettura di Maranello non è al livello raggiunto da McLaren e Red Bull. Qualcosa dipende anche dall’allontanamento di Costa. Bruno non condivide la scelta della Ferrari di mandare a casa uno dei suoi ingegneri più bravi.

Costa, infatti ha indirizzato in modo specialistico le scelte sulla monoposto e sarebbe stato in grado di indicare una strada percorribile per il recupero della competitività.