Ford guarda con fare molto spigliato al futuro e ha registrato un numero record di brevetti, tutti legati allo sviluppo di veicoli elettrici, connessi e a guida autonoma.

L’anno appena concluso è stato, per l’azienda americana, foriero di molte novità; una serie di progetti innovativi, che guardano al futuro e a quello che sarà la mobilità del futuro. E dunque, spazio in particolare alle idee legate alla smart mobility: veicoli elettrici, connessi e a guida autonoma, e-bike, dispositivi indossabili, tecnologie avanzate di navigazione e sistemi di car e ride-sharing.

Le innovazioni proposte dal team di ricerca di Ford Motor Company, nell’anno solare 2015, sono state quasi 6.000, il 36% in più rispetto al 2014. E ce n’è un po’ per tutti i gusti: sistemi di riconoscimento degli ingorghi agli incroci per i veicoli a guida autonoma, tecnologie che riducono l’ansia da autonomia, un dispositivo che riconosce le piste ciclabili, uno che avvisa della presenza di deviazioni e permettere ai ciclisti di segnalare la presenza di ostacoli ed elementi di pericolo e molto altro.

Molte delle innovazioni proposte, ovviamente, sono volte al cercare di contribuire ad accelerare lo sviluppo di soluzioni a zero emissioni locali: “Ingegneri e scienziati sono al lavoro per inventare soluzioni alternative e vincere le sfide della mobilità, proponendo un numero record di brevetti in settori chiave come il cloud computing, i dispositivi indossabili e in aree rilevanti per il pubblico, sia all’interno che all’esterno dell’auto – le parole di Raj Nair, Vice Presidente Esecutivo e Chief Technical Officer di Forddai nostri laboratori agli hackaton per dipendenti, stiamo dimostrando che innovare è una priorità per essere leader in questa industria”.

L’impegno di Ford rispetto alla produzione di innovazione è davvero encomiabile”, ha dichiarato James Malackowski, Chairman e CEO di Ocean Tomo, società che ogni anno stila un elenco delle aziende che si distinguono per il valore delle proprietà intellettuali. “L’entità del pacchetto brevetti di Ford ha permesso all’Ovale Blu di essere costantemente inserita, da 5 anni, nell’elenco Ocean Tomo 300 Patent Index”.