Le auto a basso impatto ambientale stanno crescendo sempre di più, molte case automobilistiche stanno cercando di offrire al pubblico un’alternativa valida alle motorizzazioni standard come benzina e gasolio ed è anche per questo che le Regioni italiane stanno , sempre di più, concedendo aiuti e sconti ai proprietari di vetture a basso impatto ambientale.

Dopo Puglia e Basilicata, due regioni del sud, anche la Liguria, la prima regione settentrionale, decide di investire nell’auto a basso impatto ambientale, eliminando per 5 anni il pagamento del bollo per chi possiede una vettura eco-friendly. Altre regioni come Lazio, Campania, Emilia Romagna, Veneto e Umbria hanno aderito a questo tipo di sconto del bollo ma l’esenzione ha una durata di 3 anni.

L’esenzione del pagamento del bollo comporta un risparmio per i proprietari delle auto a basso impatto ambientale, secondo Toyota, che passa da un minimo da 800 euro fino ad un massimo di 2.700 euro nell’arco dei cinque anni, ovviamente dipende dal modello di vettura di cui si dispone. La casa nipponica ha consegnato all’amministrazione ligure la Toyota Prius e la Lexus RX Hybrid, entrambe rigorosamente ibride.

L’esenzione, in Liguria, è prevista anche per le vetture elettriche e per le bifuel benzina-Gpl e benzina-metano. Al termine del lustro concesso dalla regione i proprietari che possiedono delle vetture elettriche dovranno pagare una tassa inferiore rispetto a quella per i veicoli a benzina, pari ad un quarto della tassa.