Dove e come si paga il bollo auto? Come per le tariffe, esistono delle differenze di modalità fra le varie regioni. E’ importante ricordare che ogni modo di pagamento comporta un costo, variabile anch’esso (foto by InfoPhoto).

Generalmente, si può sempre pagare all’Aci, dai tabaccai o alle agenzie di pratiche auto. Questi tre metodi comportano una commissione di 1,87 euro ovunque, tranne che per la Provincia autonoma di Trento, dove il pagamento all’Aci è gratuito se fatto entro la scadenza.

Negli uffici postali la commissione è di 1,30 euro (1,10 in alcune regioni). In alcuni uffici è possibile indicare all’operatore la targa del veicolo; in altri va compilato manualmente un bollettino; per alcune regioni sono disponibili dei bollettini preintestati.

In alcune regioni è possibile pagare da casa propria, attraverso il sistema di internet banking di buona parte delle banche italiane; in questo caso costa 1,87 euro. Di solito, se è possibile il pagamento via internet banking, si può anche pagare allo sportello bancomat.

Per le regioni convenzionate con l’Aci esiste anche il sistema Bollonet, più costoso, ma col quale si può usare la carta di credito; alla commissione di 1,87 euro va aggiunto l’1,2% della tassa automobilistica. Alcune regioni prevedono anche il pagamento presso il proprio portale tributi. Altre, il servizio Taxtel di Equitalia, anch’esso a percentuale.

Quando si paga? Generalmente, il rinnovo va pagato entro il mese successivo alla data di scadenza del bollo pagato l’anno precedente. Quindi, se il bollo 2012 scade il 31 dicembre, la tassa per il 2013 va pagata entro il 31 gennaio. Se il giorno di scadenza è un sabato o un festivo, la scadenza viene spostata al primo giorno lavorativo successivo. Tuttavia, anche nel caso delle scadenze, esistono differenze tra le varie regioni. I dettagli specifici relativi alla propria Regione sono consultabili sul sito regionale o su quello dell’Aci. Al seguente link invece trovate le informazioni generali su quanto si paga.