La BMW continua ad incrementare la sua gamma in cerca di un numero sempre maggiore di clienti, e così sperimenta anche la via dell’MPV premium di grandi dimensioni, utilizzando la base della Serie 2 Active Tourer.

Con una lunghezza superiore di 214 mm, ma soprattutto un passo incrementato di 110 mm, la Casa dell’Elica si rivolge a chi cerca ancora più spazio nell’abitacolo, un bagagliaio più grande e, volendo, il vantaggio non indifferente di poter avere la configurazione a 7 posti.

Ecco quindi, che al salone di Ginevra, tutti hanno potuto spalancare il portellone rimanendo a bocca aperta davanti ad un volume di carico che va da 645 a 1.905 litri nella variante a 5 posti e da 560 a 1.820 litri in quella a 7 posti.

Grande scelta tra le motorizzazioni dove spiccano i parsimoniosi 3 cilindri 1.5 a benzina e diesel, rispettivamente da 136 CV e 116 CV, con quest’ultimo capace di accontentarsi di 3,9 l per percorrere 100 km. Non mancano motori più potenti, come il 2 litri da 192 CV della Gran Tourer 220i o il 2.0 diesel da 190 CV, abbinato alla trazione integrale, della 220d xDrive.

Inoltre, per tenere a bada i bambini durante i lunghi viaggi, ecco che la BMW viene in soccorso alle famiglie numerose con l’applicazione myKIDIO, che consente di poter guardare film o serie tv mediante i tablet collegati con il sistema d’infotainment iDrive.

Insomma, un’auto furba, intelligente, ma inconfondibilmente BMW, sia nel design che nei contenuti, capace di andare incontro alle esigenze di una clientela che fino ad ora non aveva mai preso in considerazione l’offerta della Casa dell’Elica, ma che adesso può farlo, visto che anche il Costruttore bavarese si arricchisce di una MPV di dimensioni importanti.

Certo, la concorrenza è molto agguerrita e variegata, ma Monaco sanno come affrontare le sfide e, se presentano un’auto del Genere in una vetrina importante come quella di Ginevra, vuol dire che credono molto in questo prodotto.