BMW ha presentato al Salone di Ginevra nuovi modelli di serie che definiscono in parte nuovi segmenti automobilistici. In anteprima mondiale sfila la BMW Serie 2 Active Tourer che definisce una tipologia automobilistica nuova nel segmento delle vetture compatte premium, abbinando comfort e funzionalità dello spazio a valori del marchio come dinamismo ed eleganza. Nato come secondo modello della nuova Serie 2 che si presenta sportiva e dalle proporzioni equilibrate. Monta nuovi motori turbo da tre e quattro cilindri, e un ampio pacchetto d’interventi di BMW EfficientDynamics mentre la versatilità e la funzionalità sono garantite da una moderna trazione anteriore.

Dopo i due modelli Serie 4 Coupè e Cabrio, prima mondiale anche per il BMW Serie 4 Gran Coupé presentandosi con proporzioni equilibrate: oltre a essere più lunga e più larga, il nuovo modello Coupé a quattro porte di classe media si annuncia più dinamica di qualsiasi Serie di classe media del passato. La vettura combina le qualità estetiche di una Coupé a due porte con la funzionalità offerta da una vettura a quattro porte e una generosa offerta di spazio sotto il cofano posteriore dall’ampia apertura. Al momento di lancio saranno disponibili cinque motori a basso consumo di carburante con un arco di potenza che varierà dai 143 CV della BMW 418d Gran Coupé (consumo di 4,5 l/100 km) fino ai 306 CV della BMW 435i Gran Coupé.

Prima assoluta mondiale anche per la seconda generazione della BMW X3 che dalla sua introduzione ha riscosso enorme successo con oltre un milione di esemplari venduti. Lo status di vettura potente ed esclusiva dalla massima funzionalità nella guida giornaliera promette ancora più vantaggi rispetto alle altre vetture del segmento grazie soprattutto a due motori diesel di nuova generazione con maggiore potenza e a consumi (ed emissioni nocive) nuovamente ridotti. La casa annuncia un dinamismo migliorato mentre sia il design esterno che gli interni della X3 sono stati rivisitati e aumentano la praticità attraverso numerosi dettagli nuovi e realizzati in base ai desideri dei clienti.

In anteprima europea sfilano la nuova e caratteristica BMW Serie 2 Coupé insieme alla nuova BMW M3 berlina e alla BMW M4 Coupé. La prima si distingue dalla Serie 1 per il design indipendente, le dimensioni nettamente cresciute e una gamma di motorizzazioni sportive oltre all’ampio equipaggiamento di serie. A questo si aggiunge una sofisticata tecnica di assetto e una ripartizione dei pesi tra gli assi nel rapporto di quasi 50:50 e dalla trazione posteriore. La M3 berlina e la M4 Coupé offrono una nuova interpretazione dell’automobile sportiva grazie a un motore sei cilindri in linea sviluppato ex novo ed equipaggiato con tecnologia M TwinPower Turbo (potenza di 431 CV) la cui coppia massima di 550 Nm supera di quasi il 40% il primato  del predecessore montato nella BMW M3.  L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 4,1 secondi (con l’optional cambio a doppia frizione M a sette rapporti) mentre il consumo di carburante e le emissioni sono stati abbattuti del 25 per cento.

BMW i3 e BMW i8, infine, confermano l’orientamento della casa tedesca verso il futuro con la presentazione congiunta della prima vettura di grande serie ad alimentazione esclusivamente elettrica e alla futuristica auto sportiva. Entrambi i modelli rappresentano una forma nuova di caratteristiche premium, definite attraverso la sostenibilità. L’architettura LifeDrive con l’abitacolo realizzato in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio (CFRP)che apporta un contributo fondamentale all’ottimizzazione del peso. Anteprima mondiale anche per i proiettori laser a tripla intensità luminosa, a doppia portata degli abbaglianti e dal consumo di energia estremamente basso, offerti come optional. La presenza di BMW a Ginevra viene completata dai nuovi servizi di BMW ConnectedDrive che puntano a un collegamento in rete al 100% e a un aumento della sicurezza e del servizio di assistenza.

LEGGI ANCHE

Salone di Ginevra: tutte le info utili

Tutte le anteprime della più attesa fiera dei motori

Il LIVE dal Salone di Leonardo.it

E’ di Peugeot l’auto dell’anno 2014