Bmw prova a dire la sua nel segmento delle compatte di lusso del mercato cinese, un settore segnalato dagli osservatori come tra i più promettenti in assoluto e che, pertanto, i costruttori occidentali non intendono lasciarsi sfuggire. Con questo obiettivo la casa tedesca, con la collaborazione della controllata Bmw Brilliance Automotive, ha annunciato l’introduzione in Cina della nuova Bmw Serie 1 Sedan.

La tre volumi di Bmw deriva dalla Bmw Concept Compact Sedan esposta al Salone di Pechino del 2015 e ha visto l’apporto di ingegneri cinesi nella fase di progettazione. La Cina, che ospiterà anche la produzione della vettura, è stata scelta inoltre per la fase di messa a punto delle berlina, in modo da portare sul mercato una vettura personalizzata in base ai gusti e alle esigenze della clientela locale.

L’aspetto della Bmw Serie 1 Sedan mostra chiaramente sin dal primo sguardo l’appartenenza al marchio tedesco. Dalle sorelle occidentali derivano anche le tecnologie per la sicurezza e per l’aspetto infotelematico, primo fra tutti il sistema Bmw ConnectedDrive. Lo stesso vale infine per alcune soluzioni adottate sulla gamma motori.

Con il lancio della Bmw Serie 1 Sedan, il costruttore di Monaco di Baviera porta a cinque la sua offerta di vetture prodotte in Cina e pensate espressamente per la clientela locale.