La BMW vanta una gamma decisamente completa ma non intende rallentare minimamente il suo processo di crescita, così ecco che arrivano nuovi motori ad incrementare l’offerta della Casa dell’Elica. Si tratta di unità che troveranno posto nella Serie 2, in tutte le sue declinazioni, sulla bestseller del Costruttore bavarese, ovvero l’inossidabile Serie 3, e sulla Serie 4.

Ma partiamo con il motore più piccolo, il 3 cilindri 1.5 da 136 CV e 220 Nm di coppia, che farà il suo esordio sulla Serie 2 Coupè e Cabrio e che, accoppiato alla trasmissione Steptronic ad 8 rapporti, garantirà alla versione chiusa della sportiva bavarese di toccare i 100 km/h con partenza da fermo in 8,9 secondi.

Sempre un 3 cilindri, ma questa volta diesel, si posizionerà nel gradino più basso della gamma a gasolio della Serie 2 Active Tourer, e verrà identificato dalla sigla 214d. Questo piccolo motore garantirà alla tutto spazio teutonica delle grandi percorrenze con consumi nell’ordine dei 3,8-3,9 km/l.

Anche la Serie 3 avrà un diesel d’ingresso con potenza ridotta, anche se si tratterà di un 2 litri, annunciato dalla denominazione 316d, dotato di 116 CV e 270 Nm di coppia. Stesso discorso per la Serie 4 Coupè, la quale però, forte della sua declinazione sportiva, non scende sotto i 150 CV assicurati dal 2 litri che andrà ad equipaggiare la 418d.

Nel frattempo, il 2 litri diesel della Serie 4, sia Coupè che Gran Coupè, cresce di potenza e coppia, arrivando a generare 190 CV e 400 Nm.