L’azienda tedesca BMW presenta al Salone di Ginevra la sua nuovissima punta di diamante, ovvero la BMW M760Li xDrive, la BMW Serie 7 recentemente lanciata viene arricchita di un prestigioso modello top di gamma. Questo nuovo modello è stato equipaggiato dal motore benzina con tecnologia M Performance TwinPower Turbo che si conferma una delle migliori unità della Serie. La BMW M760Li xDrive si pone come punto di riferimento nel segmento delle ammiraglie di lusso.

Per la prima volta nella nuova BMW M760Li xDrive è stato montato  il nuovo motore dodici cilindri a benzina M Performance TwinPower Turbo, un propulsore che ha la capacità di erogare, da una cilindrata di 6,6 litri, una potenza di 448 kW, circa 610 CV,  a 5.500 g/min e mette a disposizione la potenza massima di 800 Nm a 1.500 g/min.

Il consumo di carburante nel ciclo combinato previsto dall’azienda costruttrice è di 12,6 l/100 km e le emissioni di CO2 nel ciclo combinato si aggirano attorno alle 294 g/km. Inoltre, le prestazione della nuova BMW M760Li xDrive sono incredibile. BMW, infatti, dichiara che la nuova ammiraglia accelera da 0 a 100 km/h in solo 3,7 secondi e raggiunge i 250 km/h di velocità massima. Questa velocità è però limitata poiché la nuova M760Li può raggiungere i 305 km/h grazia all’optional M Driver’s Package.

Tutta la sportività della nuova BMW M760 Li xDrive è mostrata dal cambio Steptronic sportivo a otto rapporti che contribuisce a sviluppare e ad accrescere un’esperienza di guida sofisticata in armonia con la funzione Start Stop automatico. Le linee sono eleganti, sportive e allo stesso tempo aggressive.

La nuova M760 è anche molto “intelligente”. Infatti è equipaggiata con il sistema di comando  iDrive, realizzato come Touch Display. Inoltre, il sistema iDrive viene ampliato dal BMW Gesture Control, presentato per la prima volta nella BMW Serie 7. I movimenti della mano rilevati da un sensore 3D gestiscono le funzioni d’infotainment in modo  intuitivo.

Inoltre, è possibile collegare un determinato gesto, previamente definito, ad  una specifica funzione. In più, è a bordo la sede dello smartphone integrata nella consolle centrale che consente, per la prima volta in un’automobile, la ricarica induttiva, senza cavo, del telefono cellulare.