La BMW M4 GTS è la nuova coupé sportiva della casa bavarese che è stata ufficialmente svelata nella sua versione di serie in vista dei essere presentata dal vivo al Salone di Tokyo 2015. Già vista in versione concept ad agosto a Pebble Beach, presenta una nuova ed esclusiva piattaforma tecnologica che aumenta il potenziale della BMW M4 Coupé. Avvolta in un look atletico, con forte impronta del motorsport e ricca di tecnologia, è stata realizzata in occasione del 30esimo compleanno della BMW M3, prodotta a partire dal 1986.

Grazie al lightweight design, gli ingegneri sono riusciti a contenere il peso a vuoto a 1.510 kg con un rapporto peso/potenza di 3,0 kg/CV. Gli interventi di riduzione del peso hanno interessato sia gli interni che la struttura esterna. I sedili carbonio, la consolle centrale in lightweight design, analogamente al rivestimento della zona del divanetto posteriore con paratia che separa il bagagliaio (con un risparmio di peso del 40% circa) ma anche i pannelli interni delle porte e delle sezioni laterali. Il cofano motore è stato disegnato ex novo, il tetto e lo splitter anteriore regolabile sono costruiti in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio insieme al cofano posteriore che ospita l’alettone posteriore. L’impianto di scarico è dotato di un terminale in titanio che permette di risparmiare il 20% di peso rispetto alla costruzione tradizionale.

Con il cambio a doppia frizione M a sette rapporti (M DKG) le marce si azionano anche attraverso i paddles del volante oppure il selettore di marcia. I programmi di cambiata Drivelogic e Launch Control sono stati adattati alla potenza superiore del motore. I cerchi in lega M a peso ottimizzato in acid orange montano pneumatici tarati appositamente del tipo Michelin Pilot Sport Cup 2 (anteriori 265/35 R19 e posteriori 285/30 R20). L’assetto con settaggio specifico per la BMW M4 GTS è configurabile su 3 livelli, mentre il freno è di tipo carboceramico. I doppi fari circolari con quattro anelli luminosi uniscono la tecnica LED con l’Adaptive Light Control ma la BMW M4 GTS è soprattutto la prima auto di serie a essere dotata delle luci posteriori in tecnologia OLED. Negli interni i sedili anatomici M di guidatore e passeggero pesano circa il 50% in meno. Il materiale del rivestimento, l’Alcantara, è stato utilizzato anche per il volante sportivo M.

Il motore è il 3.0 turbo sei cilindri in linea della BMW M3/M4, integrato dall’innovativa tecnica d’iniezione d’acqua che incrementa significativamente la potenza del motore, elevandola a 500 CV mentre la coppia sale a 600 Nm. I valori dichiarati da BMW 8,3 litri di carburante per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 194 g/km corrispondono al livello della M4 Coupé. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3,8 secondi e la velocità massima è limitata a 305 km/h. Come comunica la casa, ha realizzato un tempo di 7’28″ sul giro al Nürburgring, ben 30 secondi in meno rispetto alla BMW M4.

Il pacchetto Clubsport comprende una roll-bar dietro i sedili anteriori in acid orange, cinture a sei punti adatte alle corse e un estintore. La BMW M4 GTS verrà prodotta in edizione limitata a 700 esemplari e sarà la prima special edition high-performance della Serie M3/M4 a essere disponibile anche nel mercato nordamericano. Prezzi ancora da comunicare. Qui il video ufficiale della BMW M4 GTS.