La BMW è da tempo partner della MotoGP, una categoria alla quale fornisce le tanto utili safety car: auto velocissime in grado di garantire l’ordine in pista senza far rallentare troppo le due ruote più veloci al mondo.

Adesso, per il 2016, arriva una nuova vettura della Casa dell’Elica a rappresentarla su tutte le piste del motomondiale, la nuovissima BMW M2, che abbiamo avuto modo di ammirare sul web per carpire le sue forme muscolose capaci di racchiudere un cuore di rara potenza.

Ebbene, la variante destinata a lavorare in pista a fianco delle MotoGP presenta una candida livrea adornata dai classici colori M, ma non manca una barra luminosa sul tetto, oltre a delle luci a LED supplementari presenti nella grande bocca anteriore.

Non mancano elementi aerodinamici specifici come un nuovo splitter anteriore, delle minigonne riviste ed un’ala posteriore. Completano il quadro estetico i cerchi in lega dorati. All’interno invece, spicca l’abbinamento tra alcantara e fibra di carbonio, mentre la parte bassa della plancia, davanti alla leva del cambio, presenta dei pulsanti supplementari.

Inoltre, i sedili sportivi presentano delle cinture di sicurezza specifiche per l’utilizzo dell’auto in circuito, oltre ad un roll-bar che riprende, in parte, quello della cattivissima M4 GTS. Tutti elementi indispensabili per governare una safety car molto potente.

Infatti, sotto il cofano pulsa un sei cilindri da 3 litri capace di erogare una potenza di 365 CV ed una coppia pari a 369 Nm, grazie all’overboost. Valori che garantiscono un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 4,2 secondi ed una velocità massima, autolimitata elettronicamente, di 250 km/h.

L’auto in questione dovrebbe andare in pista in questa stagione della MotoGP che prende il via con la gara del Qatar il 20 marzo e poi continua con altri 17 appuntamenti in tutto il mondo.

Insomma, la nuova M2 è pronta anche a questa nuova avventura, oltre a quella commerciale, che è appena cominciata, e dove è chiamata a sostituire un’icona come la BMW 1M, tanto apprezzata dagli appassionati.