Finalmente ci siamo: la nuova BMW Serie 5 si svela al mondo, e raccoglie un’eredità importante, quella di un modello nato nel lontano 1972 e venduto in oltre 7,6 milioni di unità. Al passo con i tempi, è una vettura all’avanguardia, nata per sfidare sul terreno della tecnologia la nuova Mercedes Classe E.

Per averla bisognerà aspettare il mese di febbraio 2017, ma intanto scopriamola nelle sue particolarità. E’ dimagrita di circa 100 kg, grazie ad una dieta a base di alluminio, che ha consentito di realizzare una piattaforma più leggera. Ma, nello stesso tempo, è cresciuta, e adesso è lunga 4,93 metri, mentre il vano di carico è arrivato alla capienza di 530 litri.

Il design vede protagonista l’ampio Doppio Rene anteriore, che adesso guadagna la griglia attiva, per ottenere un Cx da record, ben 0,22 e abbassare i consumi del 10%. Ampia la gamma dei propulsori, che parte dal 4 cilindri 2.0 sovralimentato da 252 CV e 350 Nm della 530i, fino ad arrivare al V8 4.4 biturbo della M550i xDrive da 462 CV e 650 Nm, passando per il 6 cilindri turbo da 3 litri della 540i capace di 340 CV e 450 Nm, e per i diesel 2 litri da 190 CV e 400 Nm della 520d e 3.0 da 265 CV e 620 Nm della 530d. Le versioni ad impatto ambientale ulteriormente ridotto come la 520d Efficient Dynamics Edition e la 530e i-Performance, arriveranno più avanti, insieme alla potentissima M550i xDrive che accelera da 0 a 100 km/h in soli 4 secondi.

Molto simile alla Serie 7, ha mutuato da quest’ultima anche una parte consistente del sistema multimediale iDrive, che, come quello dell’ammiraglia, consente di utilizzare persino i comandi gestuali. Non manca uno schermo da 10,25 pollici, così come l’head-up display, che consente di guidare senza distogliere lo sguardo dalla strada e c’è persino l’hotspot wi-fi per collegare fino a 10 device. Inevitabile poi, la compatibilità con gli smartphone che dispongono dei sistemi operativi iOS ed Android.

Curatissimo il comfort, con un’insonorizzazione da riferimento e la possibilità di avere i sedili climatizzati con tanto di funzione massaggio; la nuova BMW Serie 5 si distingue per via della sua propensione a gestire in maniera autonoma alcune situazioni della guida di tutti i giorni rispettando, nel contempo, i limiti imposti dal codice stradale: in pratica, fino a 210 km/h riesce a gestire sia il volante che il freno ed anche l’accelerazione.

Insomma, un’auto proiettata al futuro, questa nuova BMW Serie 5, che arriverà a febbraio negli allestimenti Sport Line, Luxury Line ed M Sport.