Con la Serie 4 la BMW ha decisamente fatto centro: affascinante, sportiva, dinamica, ma anche elegante e poliedrica nelle sue declinazioni (coupé, cabrio e gran coupé), ha venduto quasi 400.000 unità in tutto il mondo dal 2013 fino alla fine del 2016.Adesso, come per tutte le auto sul mercato, è arrivato anche per lei il momento fatidico del restyling, che vede la presenza di fari ridisegnati, con la tecnologia a LED che sostituiscono quelli allo Xeno. Ma non è tutto, anche le prese d’aria sono state rivisitate, così come la grembiolatura posteriore, che le dona una mise ancora più dinamica.

Arrivano anche due nuove livree snapper rocks blau e sunset orange, nonché un nuovo design dei cerchi per i modelli Advantage, Sport Line, Luxury Line ed M Sport, mentre, all’interno spiccano nuovi elementi galvanizzati, applicazioni cromate, la consolle centrale in nero lucido e tre nuovi colori per i sedili, oltre a tre nuove modanature interne per personalizzare al meglio la vettura. Nella nuova BMW Serie 4 inoltre, il sistema di navigazione Professional, offerto come optional, presenta adesso un’interfaccia utente più ergonomica con ampie superfici per i comandi ordinate in una struttura a riquadri.
Dotata di un assetto più rigido, che assicura una guida più piatta senza rinunciare al confort di marcia, la Serie 4 restyling presenta una gamma di motorizzazioni che comprende tre motori a benzina (BMW 420i, BMW 430i e BMW 440i) con una potenza che va da 135 kW / 184 CV della BMW 420i fino a 240 kW / 326 CV della BMW 440i, e tre motorizzazioni diesel (BMW 420d, BMW 430d e BMW 435d xDrive) con un range di potenza che spazia dai 140 kW / 190 CV della BMW 420d ai 230 kW / 313 CV della BMW 435d xDrive. A completare la gamma delle unità disponibili c’è la variante diesel 418d, da 150 CV, disponibile con corpo vettura Gran Coupé.