La gamma elettrica/ibrida di BMW si allarga sempre più e al prossimo Salone di Pechino accoglierà la i8 Concpet Spyder, versione senza tetto della ibrida i8 Concept, vista per la prima volta al Salone di Francoforte 2009 e annunciata come auto di serie 2 anni dopo.

Rispetto alla versione con tetto la BMW i8 Concept Spyder è più corta: 4,48 metri contro 4,63 metri. Si riduce anche il passo, 2,65 metri, e lo spazio a bordo è per 2 sole persone. Praticamente una Z4 con motorizzazione ibrida. Il principio costruttivo rimane invece invariato: stessa scossa in fibra di carbonio, per ridurre al minimo il peso (totale di 1630 kg batterie incluse), e sospensioni in alluminio. Anche l’aspetto è simile alla 2+2 ibrida, specialmente nella parte anteriore. A coprire i 2 occupanti ci pensa un pannello di carbonio rimovibile manualmente, cosa che rende la BMW i8  Concept Spyder simile a una targa.

Gli interni riprendono lo stile delle odierne BMW, rielaborandoli in chiave minimal e futuristica, senza però gli “eccessi” tipici delle concept, segno che l’auto è vicina alla versione di serie.

[imagebrowser id=8]

Se stilisticamente ci sono delle differenze rispetto alla i8 Concept, per quanto riguarda il sistema propulsivo rimane tutto invariato: all’avantreno c’è il motore elettrico da131 CV mentre al retrotreno è posto il 3 cilindri turbo benzina di 1,5 litri da 223 CV (134 kW). Tale accoppiata permette alla BMW i8 Concept Spyder di passare da 0 a 100 km/h in appena 5 secondi e “spingere” fino alla velocità massima di 250 km/h.

Prestazioni simili a quelle dell’esagerata M5 con consumi che nemmeno un’utilitaria: per percorrere 100 km infatti la ibrida spyder brucia appena 3 litri di carburate. Inoltre si possono percorrere al massimo 30 chilometri in modalità “emissioni 0” grazie alle batterie agli ioni di litio, il cui tempo di ricarica chiede 1 ora e 45 minuti.

Per quanto riguarda la commercializzazione non si hanno comunicazioni ufficiali ma si pensa che potrebbe avvenire già nel 2014, come per la i8 a 4 posti.