L’impegno della Bmw verso l’alimentazione elettrica non si ferma alla i3, presentata in questi giorni. La casa bavarese ha mostrato recentemente anche quella che sarà la sua prossima vettura ibrida plug-in a 2+2 posti. E’ la i8.

Trattandosi di Bmw, ha una connotazione sportiva. Il motore endotermico è un 1.5 a benzina a tre cilindri sovralimentato. Usa la collaudata tecnologia TwinPower Turbo. Eroga 231 cavalli di potenza massima ed è collegato alle ruote posteriori. La coppia massima è di 320 Nm. Invece il motore elettrico da 96 Kilowatt (131 cavalli) dirige la sua forza motrice alle ruote anteriori. La coppia massima combinata dei due motori arriva a 570 Nm. L’accelerazione 0-100, dati provvisori, è data per inferiore a 4″5. La velocità massima durante il funzionamento a benzina è di 250 Km/h.

In modalità solo elettrica l’autonomia è di 35 chilometri e la velocità massima di 120 Km/h.  In modalità combinata, la i8 diventa una vettura a trazione integrale dall’eccellente comportamento in curva: la ripartizione delle masse tra i due assi è quasi 50-50; il baricentro è inoltre molto basso.

Il consumo medio della Bmw i8, misurato secondo il ciclo di prova Ue, ammonta a 2,5 litri di benzina per 100 Km (dati della casa). La batteria a ioni di litio che accumula l’energia utilizzata dal motore elettrico può essere ricaricata anche attraverso la normale rete domestica. Con questo tipo di collegamento, la ricarica completa avviene in meno di tre ore.

Molto impegno è stato impiegato dagli ingegneri Bmw per contenere le masse, come l’uso della fibra di carbonio per rinforzare l’abitacolo. Il telaio usa molto alluminio. Tutto ciò ha compensato l’aumento di peso dovuto all’apparato elettrico. La massa a vuoto della i8 è di 1.490 Kg.

La Bmw i8 dispone anche di un sistema di recupero dell’energia cinetica in frenata, che va a ricaricare la batteria dell’elettromotore.

Qui sotto una gallery sulla Bmw i8.