Agile, connessa e soprattutto a emissioni zero: con queste qualità, la BMW i3 è stata consegnata come auto per la polizia, i servizi di emergenza, paramedici e vigili del fuoco. BMW offre la sua auto totalmente elettrica adattata alle esigenze di chi interviene con attrezzature speciali, aprendo così nuovi campi d’azione per la mobilità elettrica negli ambienti urbani.

Forze in Baviera, Milano, Los Angeles e Londra hanno preso la BMW i3 nella flotta dei loro veicoli di emergenza. Così come nella capitale polacca di Varsavia.

La BMW i3 è stata sviluppata appositamente come una elettrica e ibrida plug-in. Gli elementi di base sono in fibra di carbonio rinforzata in plastica (CFRP), telaio in alluminio e componenti integrati nel gruppo propulsore e con le sospensioni. Questo design consente una lunga cinque porte di circa quattro metri con interni ampi e caratteristiche di maneggevolezza e sicurezza.

La posizione di seduta rialzata e un’ottima visibilità a tutto tondo rendono le basi ideali per l’uso nel traffico urbano. Il motore elettrico da 125 kW CV accelera la BMW i3 in 7.2 secondi da zero a 100 km/h. La sua batteria ad alto voltaggio agli ioni di litio consente un’autonomia di fino a 160 chilometri di funzionamento.

BMW è l’unico produttore di automobili in grado di poter essere utilizzata da polizia, servizi di emergenza e vigili del fuoco per molti modelli di offerta della fabbrica su misura per le specifiche esigenze. A seconda dell’applicazione, i veicoli con le opportune barre di progettazione sono smontabili.

BMW per più di 50 anni ha sviluppato insieme con le autorità nazionali e internazionali veicoli moderni. Adattati alle rispettive normative locali e agli accordi che prevedono modelli della massima sicurezza, efficienza e tecnologia innovativa.