Sono trascorsi 100 giorni da quando DriveNow, il car sharing operato dal Gruppo BMW e SIXT SE, è partito. Ebbene, il bilancio parla di ben 60.000 clienti, di una flotta di 500 auto, a cui si sono aggiunte 20 BMW i3 (94Ah) con Range Extender, e di un servizio che è stato esteso anche all’aeroporto di Milano Linate.

Sono stati 150.000 i noleggi di vetture della Casa dell’Elica, le quali hanno percorso 1.100.000 km con una durata media dell’affitto temporaneo che va dai 20 ai 40 minuti, e che le ha impegnate, per ogni cliente, in media, per 4 viaggi al giorno. Molto apprezzata la possibilità di arrivare a Milano Linate, visto che da inizio dicembre sono state ben 1.500 le corse da e verso l’aeroporto.

“Dopo 100 giorni a Milano possiamo confermare che l’ingresso di DriveNow in città è stato un vero e proprio successo, ben oltre le nostre aspettative! Milano si è dimostrata la città giusta per il lancio di DriveNow in Italia, grazie alla particolare ricettività dei suoi cittadini nell’adozione di servizi di car sharing”, commenta Andrea LeveranoManaging Director di DriveNow Italia. “Le auto premium BMW e MINI, l’ampliamento dell’aerea operativa fino a Linate e, da ultimo, la disponibilità dei veicoli elettrici hanno infatti convinto i milanesi. L’obiettivo ora è continuare il dialogo con il Comune e tutti gli operatori del trasporto pubblico per raggiungere il traguardo di una vera intermobilità cittadina e offrire ai cittadini una mobilità più evoluta”.

A livello europeo sono ben 815.000 i clienti registrati a DriveNow, con un incremento del 42% rispetto al 2015. Il servizio di carsharing è attivo in undici città, cinque delle quali in Germania, e sei nel resto del Vecchio Continente, e viene effettuato con oltre 5.000 veicoli, di cui 860 BMW i3.