BMW Concept Stunt G 310 è stata presentata al Salone di San Paolo, il principale appuntamento per i veicoli a due ruote del Sudamerica. Con il prototipo, la casa bavarese interpreta senza compromessi un’aggressiva e agile stuntbike sulla base dello studio di un modello monocilindrico. Alla realizzazione ha contribuito anche Chris Pfeiffer, quattro volte campione mondiale ed europeo di stuntriding.

Grazie al motore 300, sviluppato ad hoc in collaborazione con l’indiana TVS Motor Company, le proporzioni sono molto compatte. L’inclinazione del cilindro verso il posteriore e la testata girata di 180 gradi forniscono al motore una posizione ottimale che si traduce in passo corto e agilità. Il modulo frontale basso e la coda alta promettono cambi di direzione veloci e un’esperienza di guida dinamica. Lo spostamento del condotto di aspirazione verso l’anteriore, accompagnato dal convogliamento dei gas di scarico verso il posteriore, hanno permesso inoltre di sistemare il silenziatore del terminale di scarico in posizione verticale sotto la sella.

Le numerose modifiche hanno perseguito lo stesso obiettivo: la massima libertà di azione. L’acceleratore bloccabile promette una spinta costante, anche quando la mano deve rilasciare la manopola del gas. Inoltre, una leggera modifica del rapporto di demoltiplicazione produce già a regimi bassi una trazione superiore, mentre il freno della ruota posteriore, intenzionalmente sovradimensionato, decelera in tutte le situazioni. Un secondo freno della ruota posteriore, ancora più grande, permette di frenare la ruota posteriore solo con il dito medio sinistro nel caso in cui il piede destro non si trovi sulla pedana per frenare. I cosiddetti foot peg sull’asse anteriore e nella zona della sella servono da appoggi supplementari per i piedi, in aggiunta alle normali pedane.

La BMW Concept Stunt G 310 propone una “coda stunt”, sviluppata appositamente da BMW Motorrad, finora mai realizzata in una stunt bike. Il componente in alluminio è fresato dal pieno e presenta un’apertura centrale, il cosiddetto seat-hole, che offre al pilota un appoggio per il piede. I colori sono quelli del mondo BMW Motorsport: il bianco come vernice di base e il rosso e blu in combinazione con un’interpretazione moderna della bandiera brasiliana. Con colori probabilmente rivisitati, la BMW Concept Stunt G 310 potrebbe essere il preludio di una moto roadster che potrebbe essere svelata a Eicma. A questo link alcune foto.