Ormai ci siamo abituati, le nostre forze dell’ordine non hanno più solamente auto italiane, come le mitiche Alfa Romeo che hanno fatto storia con modelli come la Giulia, l’Alfetta e la Giulietta, nel tempo sono state arruolate anche BMW Subaru e Seat, tanto per citarne alcune. Così, la consegna di 100 BMW 320d Touring fiammanti al Compartimento della Polstrada del Lazio non sorprende più di tanto.

In realtà il rapporto con la Casa di Monaco è stato avviato 21 anni fa, quando arrivarono due 320i da 150 CV; adesso, i numeri sono molto più alti, visto che altre 178 vetture sono attese durante l’estate, mentre, nel 2017, diventeranno ben 778 le wagon bavaresi in forza alla Polizia.

Con la livrea bianca e azzurra, con tanto di centauro ad abbellire le fiancate, le vetture in questione, ordinate in seguito ad una gara d’appalto, presentano il classico 2.0 turbodiesel da 184 CV e 380 Nm di coppia massima, mentre l’equipaggiamento comprende il sistema di video sorveglianza RPNav Tablet, che accede alle banche dati di Motorizzazione e Ania e permette di trovare ogni auto grazie al geolocalizzatore, oltre al sistema radio ricetrasmittente, ed ai sistemi di ancoraggio e altri elementi standard.

Più avanti, il parco delle volanti verrà reso più moderno con l’arrivo di 40 Alfa Romeo Giulietta, destinate a fornire supporto nei servizi di scorta e staffetta, e di 20 Subaru Forester. Mentre, tra le due ruote, arriveranno le BMW 1200 RT.

Insomma, le auto straniere sono sempre più presenti nel parco auto della Polizia, ma la speranza, per tutti gli appassionati del genere, è che la nuova Alfa Romeo Giulia possa vestire i colori delle forze dell’ordine riprendendo una gloriosa tradizione che dura da molti anni.

Nel frattempo, saranno sempre di più le BMW con la livrea della Polizia che pattuglieranno le nostre strade nell’immediato futuro.