Alla Lamborghini Huracán GT3 è riassegnata la vittoria dell a 3 ore di Monza della Blancpain Endurance Series 2015. La Corte d’Appello internazionale della FIA, infatti, ha restituito al Grasser Racing Team e ad Automobili Lamborghini la vittoria nella prima tappa della serie svoltasi lo scorso 11-12 aprile.

La vettura numero 19 della casa di Sant’Agata Bolognese, condotta dal trio Fabio Babini, Andrew Palmer e Jeroen Mul, aveva dominato la gara fino al traguardo, ma poi fu successivamente squalificata per una presunta irregolarità del restrittore nella torretta di rifornimento. Un primo appello era stato negato dal Royal Automobile Club belga prima che Corte internazionale ribaltasse la decisione. Scende dunque al secondo posto la Ferrari 458 del team Rinaldi mentre  seguita dall’Audi R8 di Laurens Vanthoor, Robin Frijns e Jean-Karl Vernay.

Dopo aver segnato il terzo tempo in qualifica, i tre piloti ufficiali di Lamborghini Squadra Corse avevano raggiunto per primi la bandiera a scacchi davanti a uno schieramento di sessanta vetture: “Abbiamo sempre sostenuto la nostra regolarità e siamo stati fin dall’inizio fiduciosi sul buon esito di questa vicenda - ha commentato Giorgio Sanna, Responsabile Motorsport di Automobili Lamborghini – . È per noi come vincere una seconda volta e questo risultato è merito di un grande lavoro di squadra”. 

Le due Lamborghini Huracán GT3 scenderanno nuovamente in pista per la quinta e ultima tappa della Blancpain Endurance Series che si disputerà in Germania sul circuito del Nürburgring il 19 e 20 settembre.