In anticipo di qualche settimana rispetto al debutto al Salone di Francoforte 2017, la nuova Bentley Continental GT è stata svelata ufficialmente tramite la pubblicazione di immagini e dettagli tecnici.

La terza generazione della Continental GT è stata realizzata completamente da zero sulla nuova piattaforma modulare MSB e si presenta più moderna sia nell’aspetto che nei contenuti. L’obiettivo di Bentley è chiaramente quello di confermare il modello come il più venduto dell’esclusiva gamma del marchio, per cui non sorprende l’elevata cura che è stata posta sulla gran turismo inglese un po’ a tutti i livelli.

Il corpo vettura mantiene invariate le dimensioni della precedente generazione ma, grazie alla riduzione degli sbalzi anteriore e posteriore, la Continental GT 2018 appare più slanciata e filante. Nella vista laterale si nota l’elegante cromatura che unisce idealmente i due passaruota e si affianca agli imponenti cerchi in lega da 21 pollici (in opzione ci sono anche quelli da 22 pollici), mentre frontalmente ci sono i doppi gruppi ottici circolari che fanno il paio con gli scarichi, anch’essi sdoppiati, ben visibili in coda.

L’abitacolo si fa notare per la consueta cura maniacale di assemblaggi e finiture, con una scelta di materiali impeccabile che può essere personalizzata dai clienti grazie all’ampio catalogo Mulliner. Grande attenzione desta comunque il nuovo rotating display da 12,3 pollici che, come dice il nome, è in grado di ruotare su se stesso per offrire a guidatore e passeggeri tre diverse impostazioni corrispondenti ad altrettante configurazioni interne.

L’altra novità della nuova Bentley Continental GT è il motore, lo stesso W12 6.0 della Bentayga che in questo caso eroga una potenza di 635 cavalli e una coppia di 900 Nm. Le prestazioni, anche grazie al peso ridotto di 80 chilogrammi tramite l’uso diffuso di alluminio, consistono in uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e in una velocità massima di 333 km/h.

A gestire il tutto ci sono poi la trazione integrale di tipo intelligente, le nuove sospensioni pneumatiche, il Bentley Dynamic Ride, l’impianto freni potenziato e l’inedito cambio automatico a doppia frizione a otto rapporti. Non mancano infine tutta una serie di aiuti elettronici per la sicurezza, il comfort e la guida diventati oramai indispensabili su una vettura di questo livello.