Quando anche Google celebra il suo compleanno con un Doodle (CLICCA QUI PER VEDERLO), vuol dire che Ayrton Senna ha davvero lasciato un profondo ricordo nella storia dello sport mondiale. Esattamente 54 anni fa nasceva nella città di San Paolo uno dei piloti più amati di sempre, tragicamente scomparso a Imola il 1 maggio 1994 in quella maledetta curva del Tamburello. Senza quell’incidente, causato dal cedimento del piantone dello sterzo della sua Williams, probabilmente l’asso del volante verdeoro sarebbe ancora immerso nel mondo nella Formula Uno che tanto è cambiato da quando non corre più.

“Da quando Senna non corre più” è proprio una delle frasi usate da Cesare Cremonini nella canzone “Marmellata”, solo uno dei testi in cui si cita il campione brasiliano. Il brano che maggiormente gli rende giustizia è forse quello dell’indimenticato Lucio Dalla, Ayrton. Vincitore del Mondiale nelle stagioni 1988, 1990 e 1991, sempre con la McLaren, resta tutt’ora uno dei piloti più vincenti della storia con 41 successi e 80 podi alle quali si aggiungono 65 pole position nei 162 Gran Premi disputati. Per chi, come me, era solo un bambino quando è scomparso, vi invito a leggere il blog del giornalista Leo Turrini, che ha avuto la fortuna di conoscerlo e con cui aveva stretto un bel rapporto di amicizia. Senna ha lasciato il mondo a soli 34 anni ma 20 anni dopo il mondo non ha nessuna idea di metterselo alle spalle.

photo credit: Instituto Ayrton Senna via photopin cc