Entra nel vivo l’undicesima edizione di Automotive Dealer Day, la manifestazione che riunisce concessionari, costruttori e operatori in generale dell’industria automobilistica. In corso fino al 16 maggio a Veronafiere, la rassegna è promossa dalla società specializzata Quintegia. Sono previsti oltre quattromila partecipanti, provenienti da dieci nazioni. Hanno aderito 34 marchi automobilistici, fra i più importanti, e i principali dieci nel settore dei veicoli commerciali.

Che il settore automobilistico italiano non se la passi bene è cosa arcinota. Negli ultimi dieci anni è scomparso il 41,7% delle ragioni sociali, 7% solo nell’ultimo anno. Le previsioni danno un calo del 71% nel 2017. Ma al calo dei concessionari non è corrisposta una crescita media di vetture per mandato; negli ultimi cinque anni ogni operatore ha venduto il 40% in meno, scendendo da 1.050 a 630 auto per mandato.

Un altro elemento che caratterizza negativamente il nostro Paese è la ripartizione del business. Il nuovo incide sui profitti per il 56%, l’usato per l’11% e i servizi post vendita per il 33%. La Germania, ad esempio, segue una strada opposta: 66% post vendita e 26% nuovo. Questo e molti altri temi sono in programma alla manifestazione di Verona.

Qui sotto un video in cui Dan Peterson presenta la manifestazione.