I continui rincari della benzina fanno temere un fantasmagorico ritorno alle bighe. In realtà piuttosto che fare un passo indietro, è possibile risparmiare volgendo lo sguardo alla tecnologia. Un software studiato per i guidatori per indurli ad evitare lo spreco di carburante.Cambiare vettura non è l’unica soluzione possibile se si vuole risparmiare carburante. Molto fa anche lo stile di guida degli automobilisti. Un software messo a punto in California, accompagna i guidatori evitando che sprechino benzina.

Il progetto è stato realizzato dagli studiosi del Riverside’s Center for Environmental Research and Technology, vale a dire il CERT. I risparmi stimati arrivano anche al 30 per cento del carburante. Ecco come funziona.

Il software si propone di educare gli automobilisti alla massimizzazione del carburante. Quindi non incide sul funzionamento del motore, ma sullo stile di guida. Il progetto iniziale è stato finanziato con 1,2 milioni di dollari ed oltre ad avere già raccolto buoni consensi, sta per essere ampliato.

È allo studio un’integrazione con il sistema GPS. Un software vocale che informi il guidatore sulla quantità di carburante che sta consumando, senza annoiarlo con news a raffica. Anche solo piccoli stimoli vocali, inducono i guidatori a cambiare modo di guidare con risparmi di benzina prossimi al sei per cento nel brevissimo periodo.