Addio Fiat, Lancia e Alfa Romeo. Il 2015 rappresenterà un nuovo corso per volanti e gazzelle di Polizia e Carabinieri che finora erano state costruite quasi esclusivamente dall’industria automobilistica italiana. Le prossime auto in dotazione forze dell’ordine saranno del gruppo Volkswagen che si è aggiudicato la gara d’appalto con la quale fornirà inizialmente 206 vetture a Carabinieri (106) e Polizia (100). Presto si vedranno in strada le Seat Leon con sirena e i numeri 113 e 112 impressi sulla fiancata dato che il marchio spagnolo è uno dei tanti di proprietà della casa di Wolfsburg.

Dal bando di gara, pubblicato l’8 aprile 2014, erano state inizialmente Bmw Italia e Citroen Italia con Volkswagen Group Firenze spa e Fiat Auto Var srl a contendersi la partita. L’11 luglio, il ministero dell’Interno ha aggiudicato in via definitiva l’appalto alla casa tedesca che ha presentato l’offerta minima e più conveniente: 43.897 euro (costo che include spese di equipaggiamento, allestimento e manutenzione per 6 anni o 150.000 chilometri) contro i 43.980 euro proposti da Fiat che presenta ricorso al TAR del Lazio, lamentando irregolarità procedurali e formali nell’offerta.

Il 26 settembre i giudici della sezione prima ter del Tar del Lazio hanno rigettato il ricorso e la domanda risarcitoria avanzata dalla casa italiana e rinforzando la posizione del gruppo tedesco. Il Ministero, infatti, può infatti esercitare il diritto di opzione per acquistare da Volkswagen altre 1.800 auto per la Polizia e 2.100 per i Carabinieri fino a una spessa di 84 milioni di euro. Solo un mese fa la Polizia di Stato aveva rinnovato il parco auto del Reparto Prevenzione Crimine con la Lancia Delta dotata di un “kit” multimediale per la stesura degli atti e per la stampa dei verbali per il cittadino, e di un collegamento video tra la pattuglia e la sala operativa. Ora l’arrivo del gruppo Volkswagen che segna la fine di un sodalizio con il gruppo Fiat iniziato nel 1914 quando i Carabinieri ricevettero una Fiat Zero.

LEGGI ANCHE

Capodanno 2015: auguri di Fiat con “L’anno che verrà”

Carabinieri: è festa per i primi 200 anni

Immigrato trova 4 mila euro e li consegna ai Carabinieri

Veicoli Elettrici i-MIEV: accordo Mitsubishi Motors e Carabinieri