Tutti s’interrogano sui consumi delle auto elettriche ma pochi finora si erano posti il problema della sicurezza di queste vetture. Ci ha pensato un istituto di ricerca americano.Arriva dall’America la buona notizia che chi possiede un’auto elettrica in garage, in strada rischia molto meno perché a causa del peso maggiore di questi prototipi, sembra si riducano i rischi di fare degli incidenti.

L’economia nella gestione del carburante, infatti, va di pari passo con lo sviluppo di una carrozzeria molto pesante. Il peso delle vetture ibride è circa il 10 per cento in più rispetto alle auto che nella pancia custodiscono soltanto un motore termico.

Il vice presidente dell’Highway Loss Data Institute che ha condotto la ricerca sulla sicurezza delle auto elettriche, dice che la massa extra delle vetture analizzate determina la riduzione degli incidenti. L’idea è ovviamente suffragata dalle statistiche.

La ricerca condotta sui sinistri delle auto elettriche dal 2003 ad oggi, ha dimostrato che chi guida una macchina ibrida, in genere ha il 25 per cento in meno delle possibilità di essere coinvolto in un incidente stradale.

La ricerca ha preso in esame auto come la berlina Honda Accord, il suv della Toyota Highlander, tutti dotati anche di un motore elettrico.