Auto elettriche – Il governo tedesco promuoverà incentivi da 5000 euro per chi acquisterà un’auto elettrica o a idrogeno, e da 3000 euro per chi sceglierà un modello ibrido plug-in: lo ha annunciato il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, a Berlino, chiarendo i termini di un accordo raggiunto fra la cancelliera Angela Merkel, sostenitrice della mobilità elettrica, il governo e i vertici dei tre principali costruttori tedeschi, Volkswagen Group, BMW e Daimler, in una conferenza stampa congiunta con i ministri dell’Economia e dei Trasporti.

Come riporta il Fatto Quotidiano, gli sgravi fiscali sono quantificabili in 100 milioni di euro e i sostegni economici rimarranno in vigore fino al 2018 con questi importi, per poi diminuire gradualmente negli anni successivi: dopo il primo biennio, infatti, l’acquisto di vetture elettriche verrà sostenuto con 3.000 euro che per le ibride scenderanno a 2.000.

Da questa lista sono però escluse le ibride tradizionali (non plug-in) comprese quelle di Toyota, leader indiscusso in questo segmento di mercato, e i modelli che hanno un listino superiore ai 60.000 euro come molte diverse vetture premium tedesche, la i8 elettrica per esempio, ma anche le Tesla (tranne la Model 3 in arrivo nel 2018). I costruttori si dovranno impegnare a contribuire a una riduzione del listino pari a quella del bonus governativo e presso il ministero sarà depositato l’elenco dei modelli con i relativi prezzi finiti.

Secondo quanto scrive il quotidiano Handeslblatt, l’esecutivo tedesco sarebbe pronto a stanziare 1 miliardo di euro per il progetto (600 milioni per i bonus, 100 per il potenziamento della flotta pubblica elettrificata e altri 300 per il potenziamento della struttura di ricarica) mentre l’industria dell’auto dovrebbe investire 600 milioni ma al momento la cifra messa a disposizione ammonterebbe a 200-250 milioni di euro.

In maggio il provvedimento sarà varato dall’esecutivo e sottoposto al voto del Parlamento tedesco, la Bundestag, in modo che entro la fine dell’anno venga definitivamente approvato il piano di incentivi. L’obiettivo, annunciato dalla Merkel, di un milione di auto elettriche su strada entro il 2020 appare un’utopia tanto che il vice cancelliere Sigmar Gabriel ha rivisto le stime a 500.000, circa 10 volte più di quelle presenti attualmente (circa 33.000 elettriche e 19.000 ibride plug-in).