Il circuito di Nurburgring è noto per la formula 1 ma in questa location si tengono numerose gare. Alcune delle quali sono finalizzate a dimostrare che anche nelle competizioni lunghe e faticose le macchine ecologiche possono dire la loro.

Di fatto c’è che in un periodo in cui si torna a parlare della crisi delle materie prime, sempre più consumatori valutano l’opportunità di virare verso i modelli ecologici. E questa tendenza dei consumi è stata percepita anche dai costruttori che propongono sempre più auto a risparmio energetico e basso impatto ambientale.

Nella 24 Ore di Nurburgring che abbiamo già detto essere una delle competizioni più difficili nel suo genere, una bella figura l’hanno rimediata due Scirocco a biometano. La casa madre è ovviamente la Volkwagen che ha rimediato un primo ed un secondo posto. La competizione di cui riportiamo i risultati è quella dedicata alle vetture con alimentazioni alternative.

Nella classifica generale, quindi quella che comprende tutte le vetture con ogni tipo di alimentazione, su 200 partecipanti, le due Scirocco si sono fermate al 26esimo e al 46esimo posto. In ogni caso performance di tutto rispetto.

Parte del successo, forse la gran parte, è dovuta anche al team alla guida dei modelli Volkwagen che ne hanno apprezzato soprattutto la precisione.